Anmelden (DTAQ) DWDS     dlexDB     CLARIN-D

Marperger, Paul Jacob: Beschreibung der Banqven. Halle (Saale) u. a., 1717.

Bild:
<< vorherige Seite
Von der Venetianischen Banco.
Legge antica.

Tutti quelli, che per qual si voglia somma intacheranno il
Banco del Giro, siano, e s'intendano irremissibilmente caduti nella
pena di Dieci per Cento, della quale non le possa esser fatta gra-
tia alcuna, ma sia riscossa, & applicata giusto all' ordinario di simil
pene, ne possa esserli girata Partita alcuna al saldo dell'intacco, se
prima non hauera soddisfatto ad essa pena.

Contro quelli, che haueranno intaccato il Banco si douera
far l' Intimatione del saldo nel termine di giorni tre spirati, li quali
oltre la pena sudetta delle Dieci per Cento douera da gl' Inquisito-
ri al Banco esser proceduto Criminalmente per deuenir poi al
douuto castigo.

Alli Nobili, che commettessero il medesimo delitto, e non fa-
cessero il saldo nel termine predetto con la medesima Intimatione
oltre la sudetta pena siano da gl' Inquisitori al Banco mandati li No-
mi loro debitori a Palazzo, eletti il giorno immediate seguente a
quello dell' Intimatione nell' Eccellentissimo Collegio. Nel primo
Eccellentissimo Senato, che si ridurra, e poi nel primo Serenissi-
mo Maggior Conseglio. In oltre doueranno gl' Inquisitori al Ban-
co formati li Processi presentarli all Eccellentissimi Capi dell' Ec-
celso Conseglio di Dieci per la loro espeditione.

A questo effetto saranno tenuti li Quadernieri, e Cogitori a
chi spettasse sotto pena di priuation del Carico di portar nota di
tutti quelli, cosi Nobili, come altri, che intaccassero, e non sal-
dassero nel termine predetto alli Inquisitori medesimi, perche sia
da essi proceduto con quel rigore, ch'e mente, e ricerca il publi-
co seruitio, e simil nota doueranno anco portare nell' Eccellen-
tissimo Collegio, perche seguitane la publicatione sia del medesi-
mo Eccellentissimo Collegio, commesso al Ministro de gl' Alfa-
betti di formarli come di sopra, s'e espresso debitori.

Sia prohibito a' Ministri del Banco sotto li piu rigorosi castighi
il riscuoter pene a parte, ma di esse sian girate le Partite in Banco
a credito di pene con la precedente Intimatione, citata pero pri-
ma la parte interessata auanti il Depositario, & in occasione di
pretension d' aggrauio siano deuolute l' Appellationi al Magistrato
de Soprabanchi, e contrafacendo i Ministri cadano in pena de
Furanti.

Ag-
B b 3
Von der Venetianiſchen Banco.
Legge antica.

Tutti quelli, che per qual ſi voglia ſomma intacheranno il
Banco del Giro, ſiano, e s’intendano irremiſſibilmente caduti nella
pena di Dieci per Cento, della quale non le poſſa eſſer fatta gra-
tia alcuna, ma ſia riſcoſſa, & applicata giuſto all’ ordinario di ſimil
pene, ne poſſa eſſerli girata Partita alcuna al ſaldo dell’intacco, ſe
prima non hauera ſoddisfatto ad eſſa pena.

Contro quelli, che haueranno intaccato il Banco ſi douera
far l’ Intimatione del ſaldo nel termine di giorni tre ſpirati, li quali
oltre la pena ſudetta delle Dieci per Cento douera da gl’ Inquiſito-
ri al Banco eſſer proceduto Criminalmente per deuenir poi al
douuto caſtigo.

Alli Nobili, che commetteſſero il medeſimo delitto, e non fa-
ceſſero il ſaldo nel termine predetto con la medeſima Intimatione
oltre la ſudetta pena ſiano da gl’ Inquiſitori al Banco mandati li No-
mi loro debitori a Palazzo, eletti il giorno immediate ſeguente a
quello dell’ Intimatione nell’ Eccellentiſſimo Collegio. Nel primo
Eccellentiſſimo Senato, che ſi ridurra, e poi nel primo Sereniſſi-
mo Maggior Conſeglio. In oltre doueranno gl’ Inquiſitori al Ban-
co formati li Proceſſi preſentarli all Eccellentiſſimi Capi dell’ Ec-
celſo Conſeglio di Dieci per la loro eſpeditione.

A queſto effetto ſaranno tenuti li Quadernieri, e Cogitori a
chi ſpettaſſe ſotto pena di priuation del Carico di portar nota di
tutti quelli, coſi Nobili, come altri, che intaccaſſero, e non ſal-
daſſero nel termine predetto alli Inquiſitori medeſimi, perche ſia
da eſſi proceduto con quel rigore, ch’e mente, e ricerca il publi-
co ſeruitio, e ſimil nota doueranno anco portare nell’ Eccellen-
tiſſimo Collegio, perche ſeguitane la publicatione ſia del medeſi-
mo Eccellentiſſimo Collegio, commeſſo al Miniſtro de gl’ Alfa-
betti di formarli come di ſopra, s’e eſpreſſo debitori.

Sia prohibito a’ Miniſtri del Banco ſotto li piu rigoroſi caſtighi
il riſcuoter pene a parte, ma di eſſe ſian girate le Partite in Banco
a credito di pene con la precedente Intimatione, citata pero pri-
ma la parte intereſſata auanti il Depoſitario, & in occaſione di
pretenſion d’ aggrauio ſiano deuolute l’ Appellationi al Magiſtrato
de Soprabanchi, e contrafacendo i Miniſtri cadano in pena de
Furanti.

Ag-
B b 3
<TEI>
  <text>
    <body>
      <div n="1">
        <div n="2">
          <pb facs="#f0217" n="197"/>
          <fw place="top" type="header"> <hi rendition="#b">Von der Venetiani&#x017F;chen <hi rendition="#aq">Banco.</hi></hi> </fw><lb/>
          <div n="3">
            <head> <hi rendition="#aq"> <hi rendition="#i">Legge antica.</hi> </hi> </head><lb/>
            <p> <hi rendition="#aq">Tutti quelli, che per qual &#x017F;i voglia &#x017F;omma intacheranno il<lb/>
Banco del Giro, &#x017F;iano, e s&#x2019;intendano irremi&#x017F;&#x017F;ibilmente caduti nella<lb/>
pena di Dieci per Cento, della quale non le po&#x017F;&#x017F;a e&#x017F;&#x017F;er fatta gra-<lb/>
tia alcuna, ma &#x017F;ia ri&#x017F;co&#x017F;&#x017F;a, &amp; applicata giu&#x017F;to all&#x2019; ordinario di &#x017F;imil<lb/>
pene, ne po&#x017F;&#x017F;a e&#x017F;&#x017F;erli girata Partita alcuna al &#x017F;aldo dell&#x2019;intacco, &#x017F;e<lb/>
prima non hauera &#x017F;oddisfatto ad e&#x017F;&#x017F;a pena.</hi> </p><lb/>
            <p> <hi rendition="#aq">Contro quelli, che haueranno intaccato il Banco &#x017F;i douera<lb/>
far l&#x2019; Intimatione del &#x017F;aldo nel termine di giorni tre &#x017F;pirati, li quali<lb/>
oltre la pena &#x017F;udetta delle Dieci per Cento douera da gl&#x2019; Inqui&#x017F;ito-<lb/>
ri al Banco e&#x017F;&#x017F;er proceduto Criminalmente per deuenir poi al<lb/>
douuto ca&#x017F;tigo.</hi> </p><lb/>
            <p> <hi rendition="#aq">Alli Nobili, che commette&#x017F;&#x017F;ero il mede&#x017F;imo delitto, e non fa-<lb/>
ce&#x017F;&#x017F;ero il &#x017F;aldo nel termine predetto con la mede&#x017F;ima Intimatione<lb/>
oltre la &#x017F;udetta pena &#x017F;iano da gl&#x2019; Inqui&#x017F;itori al Banco mandati li No-<lb/>
mi loro debitori a Palazzo, eletti il giorno immediate &#x017F;eguente a<lb/>
quello dell&#x2019; Intimatione nell&#x2019; Eccellenti&#x017F;&#x017F;imo Collegio. Nel primo<lb/>
Eccellenti&#x017F;&#x017F;imo Senato, che &#x017F;i ridurra, e poi nel primo Sereni&#x017F;&#x017F;i-<lb/>
mo Maggior Con&#x017F;eglio. In oltre doueranno gl&#x2019; Inqui&#x017F;itori al Ban-<lb/>
co formati li Proce&#x017F;&#x017F;i pre&#x017F;entarli all Eccellenti&#x017F;&#x017F;imi Capi dell&#x2019; Ec-<lb/>
cel&#x017F;o Con&#x017F;eglio di Dieci per la loro e&#x017F;peditione.</hi> </p><lb/>
            <p> <hi rendition="#aq">A que&#x017F;to effetto &#x017F;aranno tenuti li Quadernieri, e Cogitori a<lb/>
chi &#x017F;petta&#x017F;&#x017F;e &#x017F;otto pena di priuation del Carico di portar nota di<lb/>
tutti quelli, co&#x017F;i Nobili, come altri, che intacca&#x017F;&#x017F;ero, e non &#x017F;al-<lb/>
da&#x017F;&#x017F;ero nel termine predetto alli Inqui&#x017F;itori mede&#x017F;imi, perche &#x017F;ia<lb/>
da e&#x017F;&#x017F;i proceduto con quel rigore, ch&#x2019;e mente, e ricerca il publi-<lb/>
co &#x017F;eruitio, e &#x017F;imil nota doueranno anco portare nell&#x2019; Eccellen-<lb/>
ti&#x017F;&#x017F;imo Collegio, perche &#x017F;eguitane la publicatione &#x017F;ia del mede&#x017F;i-<lb/>
mo Eccellenti&#x017F;&#x017F;imo Collegio, comme&#x017F;&#x017F;o al Mini&#x017F;tro de gl&#x2019; Alfa-<lb/>
betti di formarli come di &#x017F;opra, s&#x2019;e e&#x017F;pre&#x017F;&#x017F;o debitori.</hi> </p><lb/>
            <p> <hi rendition="#aq">Sia prohibito a&#x2019; Mini&#x017F;tri del Banco &#x017F;otto li piu rigoro&#x017F;i ca&#x017F;tighi<lb/>
il ri&#x017F;cuoter pene a parte, ma di e&#x017F;&#x017F;e &#x017F;ian girate le Partite in Banco<lb/>
a credito di pene con la precedente Intimatione, citata pero pri-<lb/>
ma la parte intere&#x017F;&#x017F;ata auanti il Depo&#x017F;itario, &amp; in occa&#x017F;ione di<lb/>
preten&#x017F;ion d&#x2019; aggrauio &#x017F;iano deuolute l&#x2019; Appellationi al Magi&#x017F;trato<lb/>
de Soprabanchi, e contrafacendo i Mini&#x017F;tri cadano in pena de<lb/>
Furanti.</hi> </p>
          </div><lb/>
          <fw place="bottom" type="sig">B b 3</fw>
          <fw place="bottom" type="catch"> <hi rendition="#aq"> <hi rendition="#i">Ag-</hi> </hi> </fw><lb/>
        </div>
      </div>
    </body>
  </text>
</TEI>
[197/0217] Von der Venetianiſchen Banco. Legge antica. Tutti quelli, che per qual ſi voglia ſomma intacheranno il Banco del Giro, ſiano, e s’intendano irremiſſibilmente caduti nella pena di Dieci per Cento, della quale non le poſſa eſſer fatta gra- tia alcuna, ma ſia riſcoſſa, & applicata giuſto all’ ordinario di ſimil pene, ne poſſa eſſerli girata Partita alcuna al ſaldo dell’intacco, ſe prima non hauera ſoddisfatto ad eſſa pena. Contro quelli, che haueranno intaccato il Banco ſi douera far l’ Intimatione del ſaldo nel termine di giorni tre ſpirati, li quali oltre la pena ſudetta delle Dieci per Cento douera da gl’ Inquiſito- ri al Banco eſſer proceduto Criminalmente per deuenir poi al douuto caſtigo. Alli Nobili, che commetteſſero il medeſimo delitto, e non fa- ceſſero il ſaldo nel termine predetto con la medeſima Intimatione oltre la ſudetta pena ſiano da gl’ Inquiſitori al Banco mandati li No- mi loro debitori a Palazzo, eletti il giorno immediate ſeguente a quello dell’ Intimatione nell’ Eccellentiſſimo Collegio. Nel primo Eccellentiſſimo Senato, che ſi ridurra, e poi nel primo Sereniſſi- mo Maggior Conſeglio. In oltre doueranno gl’ Inquiſitori al Ban- co formati li Proceſſi preſentarli all Eccellentiſſimi Capi dell’ Ec- celſo Conſeglio di Dieci per la loro eſpeditione. A queſto effetto ſaranno tenuti li Quadernieri, e Cogitori a chi ſpettaſſe ſotto pena di priuation del Carico di portar nota di tutti quelli, coſi Nobili, come altri, che intaccaſſero, e non ſal- daſſero nel termine predetto alli Inquiſitori medeſimi, perche ſia da eſſi proceduto con quel rigore, ch’e mente, e ricerca il publi- co ſeruitio, e ſimil nota doueranno anco portare nell’ Eccellen- tiſſimo Collegio, perche ſeguitane la publicatione ſia del medeſi- mo Eccellentiſſimo Collegio, commeſſo al Miniſtro de gl’ Alfa- betti di formarli come di ſopra, s’e eſpreſſo debitori. Sia prohibito a’ Miniſtri del Banco ſotto li piu rigoroſi caſtighi il riſcuoter pene a parte, ma di eſſe ſian girate le Partite in Banco a credito di pene con la precedente Intimatione, citata pero pri- ma la parte intereſſata auanti il Depoſitario, & in occaſione di pretenſion d’ aggrauio ſiano deuolute l’ Appellationi al Magiſtrato de Soprabanchi, e contrafacendo i Miniſtri cadano in pena de Furanti. Ag- B b 3

Suche im Werk

Hilfe

Informationen zum Werk

Download dieses Werks

XML (TEI P5) · HTML · Text
TCF (text annotation layer)
TCF (tokenisiert, serialisiert, lemmatisiert, normalisiert)
XML (TEI P5 inkl. att.linguistic)

Metadaten zum Werk

TEI-Header · CMDI · Dublin Core

Ansichten dieser Seite

Voyant Tools ?

Language Resource Switchboard?

Feedback

Sie haben einen Fehler gefunden? Dann können Sie diesen über unsere Qualitätssicherungsplattform DTAQ melden.

Kommentar zur DTA-Ausgabe

Dieses Werk wurde gemäß den DTA-Transkriptionsrichtlinien im Double-Keying-Verfahren von Nicht-Muttersprachlern erfasst und in XML/TEI P5 nach DTA-Basisformat kodiert.




Ansicht auf Standard zurückstellen

URL zu diesem Werk: http://www.deutschestextarchiv.de/marperger_banqven_1717
URL zu dieser Seite: http://www.deutschestextarchiv.de/marperger_banqven_1717/217
Zitationshilfe: Marperger, Paul Jacob: Beschreibung der Banqven. Halle (Saale) u. a., 1717, S. 197. In: Deutsches Textarchiv <http://www.deutschestextarchiv.de/marperger_banqven_1717/217>, abgerufen am 22.09.2020.